“The Abandoned Shopping Carts” by Giovanna Lee

change the language from drop menu

È così, almeno una volta nella vita, sarà capitato a tutti di vedere qualcosa di strano e pensare “se avessi a portata di mano una macchina fotografica, lo fotograferei!”.
Forse i cellulari, al giorno d’oggi, accorciano la distanza che c’è tra il voler ed il poter fare: mappe, orari, fotografie, voli d’aereo, sono tutti a portata di click. Ma volete mettere la bellezza della carta del biglietto, del chiedere un’informazione, della pellicola stampata, ad una foto sfocata su un rettangolo di fili?

Giovanna LeeGiovanna Lee

La serie The Abandoned Shopping Carts è uno di quei momenti della vita in cui, per un motivo o per l’altro, ti chiedi da dove diavolo venga fuori un carrello lasciato solo lontano da un supermercato, e la cosa ti diverte, ti fa pensare, la trovi quasi poetica, sembra uscita da un film, ti piacerebbe fotografarla.
Tutto inizia ad Edmonton, in Canada, dove per qualche strana ragione questo fenomeno sembra essere piuttosto diffuso, tornando in bus e girando per il quartiere, Giovanna Lee lo ha trovato interessante, pensando che anche solo per un secondo valesse la pena di fotografarlo.

Giovanna LeeGiovanna Lee

Giovanna ha solo vent’anni ma una sensibilità fotografica fuori dal comune per la sua giovane età, e mi sento di ammettere che le sue foto hanno un’anima e una personalità già ben definita, sebbene lei fotografi da solo due anni. E non ci vuol molto ad immaginare che lei sia cresciuta tra l’arte, il disegno, la scrittura, e, da quando ha trovato una vecchia Nikon One touch del nonno, anche la fotografia ed in particolare quella analogica, da cui ha imparato molto sulla pazienza, permettendole di vedere lo spazio intorno con il massimo apprezzamento. “Penso che nel nostro mondo frenetico è facile dimenticare di rallentarlo e prendere quel che ci dà, qualunque cosa sia.

Giovanna LeeGiovanna Lee

The Abandoned Shopping Carts è un incognita che sconcerta, che fa riflettere, in cui spesso inciampiamo ma di cui a volte neanche ci accorgiamo. Ed è quando lo facciamo che si materializza di fronte a noi la magia dell’arte, con la curiosità di sapere come siano arrivati lì, perchè siano stati abbandonati in queste strane circostanze, chi li abbia usati e dove sia adesso.
Per fortuna ci sono risposte che vengono solo dalle storie, e quelle, statene certi, non ve le potrà mai raccontare uno smartphone.

Giovanna Lee

All images © Giovanna Lee /  Instagram: @giovannaleefilm
Written by Marta Mauriello

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here