“Bailieborough” by Oliver Gargan

change the language from drop menu

A volte, quando ti perdi nella nebbia, ti ritrovi in un posto bellissimo…

In molti concorderanno sul fatto che la nebbia sia uno degli agenti atmosferici più interessanti da catturare all’interno di una fotografia: aggiunge un alone di mistero, trasporta quelle che potrebbero essere normalissime scene di vita quotidiana in una dimensione senza tempo in cui sembra regnare un silenzio assoluto.

Oliver Gargan Oliver Gargan

Oliver Gargan, un giovane fotografo irlandese, si è servito proprio di questo espediente naturale per creare una serie di fotografie capaci di trasfigurare il volto di Bailieborough, la città in cui abita e lavora. Una domenica pomeriggio ha afferrato macchina fotografica e treppiede e si è precipitato fuori con l’intento di realizzare delle immagini cariche di atmosfera.

Oliver Gargan Oliver Gargan

All’interno della maggior parte degli scatti la città appare deserta, pervasa da una tenue luce azzurrina; le poche figure umane presenti sono state catturate da lontano, di spalle, e più che come persone in carne e ossa occupano il loro spazio di fotogramma nelle sembianze di sfuggenti silhouette.

Oliver Gargan Oliver Gargan

Tutt’intorno, in una penombra onirica, il paesaggio urbano si presenta cristallizzato nell’immobilità. Eppure, nonostante la calma apparente, si percepisce una certa tensione, forse perché quell’insistenza di toni blu lascia intendere che il sole si trova a un passo dal tramontare.

Oliver Gargan Oliver Gargan

D’altra parte, potrebbe darsi che la sottile inquietudine provata dall’osservatore non sia che un altro effetto della presenza della nebbia: con il punto fuga disperso in un mare di bianco, la mente di chi guarda si affolla di domande. Dove porterà quella strada? Ci sarà qualcuno al di là di quelle finestre chiuse? E se qualcosa stesse per sbucare da dietro l’angolo?

Oliver Gargan Oliver Gargan

“Mi piace impostare la mia macchina fotografica in modo molto semplice, quando esco a scattare. Se ti perdi troppo a pensare, perdi di vista il risultato che vuoi ottenere davvero. In questo caso sapevo anche che stava per scendere il buio, e che perciò dovevo sbrigarmi”.

Oliver Gargan

Quella di Oliver Gargan è una serie che lascia in sospeso con l’idea che tra quei marciapiedi ci sia ancora qualcosa da scoprire, personaggi e situazioni nascoste che noi non potremo mai conoscere – o forse sì, una volta tornato il sole.

All images © Oliver Gargan / Instagram: @Oliver Gargan
Scritto da Federica Bertagnolli – Traduzione di Federica Bertagnolli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here